FaceBook

The truth is ... you can not live without it!

The Traslaval, the successful 13-year-old (stage) race has literally flashed by in ...stages, but Stefano Benatti, the inventor, organiser, and deus ex machina of the event, stunned everyone last September with a press release announcing the definitive halt to the event.
However, with the majestic Dolomites as a unique backdrop, the Val di Fassa running stage event is once again scheduled for 2012, with its 13-year-old name changed to "Val di Fassa Running", as proposed by the Committee of the same name.

And so it is that from 24 to 29 June 2012, participants will run along the trails, forests and mountain roads "designed" by

people who are knowledgeable and passionate about running, aided by Stefano Benatti's valuable suggestions, with the traditional five stages run over six days, to the delight of lovers of outdoor sport and those who appreciate the unique landscapes of the Val di Fassa.
This historic Trentino event is new in name and partly in its staffing, but its substance will not change. The watchword is "continuity", alongside the novelty which the runners were already expecting.

Vincenzo Milesi fa sua la Fassa Running e Ana Nanu trionfa per la sesta volta

Comunicato del 03/07/2015

La prima volta di Vincenzo Milesi, la sesta di Ana Nanu. E’ il verdetto della 17esima Val di Fassa Running Volvo, conclusasi con il classico tappone, che ha previsto l’arrivo in quota ai 2000 metri di località Ciampedie dopo 11,5 km e un dislivello positivo di 600 metri. Gran finale in un contesto paesaggistico straordinario in piena catena del Catinaccio dunque per la competizione a tappe che quest’anno ha fatto registrare il record in fatto di partecipazione, con oltre 500 iscritti.
Frazione impegnativa di sola salita, con lo start avvenuto a Vigo di Fassa proprio davanti alla partenza della Funivia Ciampedie, e dove la tattica non era ammessa. Chi aveva più energia e fiato inevitabilmente transitava per primo e, guarda caso, ad aggiudicarsi il successo di tappa sono stati coloro che si sono messi al collo la medaglia d’oro della graduatoria generale, ovvero Milesi e Nanu. Se Milesi comunque non poteva mai abbassare la guardia, visto il vantaggio risicato sul quattro volte vincitore Massimo Galliano, la Nanu anche nella frazione conclusiva ha gestito in tutta tranquillità il corposo gap che aveva sulle rivali.

 

Video della quinta tappa

Leggi la notizia completa.


VFR2015T5CPeg009VFR2015T5CPeg010VFR2015T5CPeg014
VFR2015T5CPeg015VFR2015T5CPeg030VFR2015T5CPeg035